L’Amministrazione ha agito con immediatezza, coscienza e responsabilità mentre la minoranza ha voluto, anche stavolta, gettare ombre e creare falsi allarmismi, inutili e controproducenti.

Il pomeriggio del 27 agosto l’ATS scrive ad A2A (Società responsabile per la gestione del servizio idrico integrato) e per conoscenza anche al Comune, comunicando che le analisi effettuate sull’acqua prelevata il 24 agosto alla fontanella di via IV Novembre hanno evidenziato che “Limitatamente ai parametri ricercati, ai sensi del D.Lgs. 31 del 02/02/2001 e ss.mm.ii, il campione è non conforme”. Il giorno successivo alla comunicazione di ATS, il Sindaco, nonostante la lettera ricevuta fosse solo per conoscenza, sollecita A2A per un tempestivo e pronto intervento.
L’interessamento del Sindaco è stato immediato al fine di conoscere tempi e modi di intervento da parte di A2A, la quale risponde evidenziando come l’unico punto-prelievo non conforme riguardasse solo la fontana in questione, comunque già riportata nei parametri standard con bonifica del punto prelievo e aumento della percentuale di sanificante nella rete idrica, come poi hanno di fatto confermato le analisi di verifica; non si è quindi ritenuto necessario sospendere l’erogazione idrica dell’acqua sull’intero paese, avendo immediatamente risolto il problema.
Ricordiamo che tutte le informazioni sulla qualità dell’acqua a San Gervasio sono disponibili sul sito ATS-Brescia (Analisi acque potabili) raggiungibile anche attraverso il link presente sul sito del Comune. L’Amministrazione ha agito con immediatezza, coscienza e responsabilità mentre la minoranza ha voluto, anche stavolta, gettare ombre e creare falsi allarmismi, inutili e controproducenti.

Articoli Recenti

Share This